SEGRETARIATO ATTIVITA' ECUMENICHE

gruppo di Cosenza

ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICI PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO
A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO


La GMP fu ideata alla fine del 1800 negli Stati Uniti d’America da donne cristiane, divenendo nel tempo un momento che riunisce donne di etnie, culture e tradizioni diverse in più stretta comunione e reciproca comprensione. Il primo venerdì di marzo le donne cristiane di diverse tradizioni si riuniscono per celebrare in oltre 170 paesi e regioni del mondo allo scopo di "informarsi per pregare e pregare per agire".

La GMM fu istituita nel 1993 da Papa Giovanni Paolo II con sei obiettivi: "Sensibilizzare il popolo di Dio sulla necessità di assicurare l’assistenza agli infermi, aiutare chi è malato a diventare soggetto valorizzando la sua esperienza da un punto di vista umano e di fede, coinvolgere le diocesi in quella che allora si chiamava pastorale sanitaria, favorire il volontariato, richiamare la formazione degli operatori sanitari, far meglio comprendere l’importanza dell’assistenza religiosa, che oggi diventa una cultura della salus, una cultura della cura”.

A Cosenza nell'ambito della Giornata Mondiale del Malato, viene organizzato ogni anno un incontro ecumenico di preghiera al quale partecipano cristiani delle diverse Chiese della città che si ritrovano nella Cappella dell'Ospedale dell'Annunziata accomunati dal desiderio di testimoniare, in un profondo slancio del cuore, la loro prossimità a quanti in questo luogo si trovano a vivere la difficile stagione della sofferenza e del disagio.

Nato da una idea innovativa del Gruppo SAE di Cosenza e del cappellano ospedaliero fra Ugo Brogno O.F.M. Cap. l'incontro ecumenico di preghiera per gli ammalati, evento unico a livello nazionale, si rinnova ormai da sedici anni.

La Giornata Ecumenica del Dialogo cristiano-islamico ha avuto il suo esordio subito dopo la tragedia dell'11 settembre 2001, quando ogni possibilità di dialogo e confronto tra cristiani e musulmani sembrava soccombere sotto i colpi della violenza e del terrore.

Consapevoli della grave difficoltà del momento storico, un gruppo di cristiani (cattolici, protestanti e ortodossi) propose la sfida di una cultura del dialogo e dell'accoglienza.

In un primo momento la celebrazione della Giornata venne fissata all'ultimo venerdì del mese di Ramadan.Dal 2008, per evitare ogni anno cambiamenti di data (per la mobilità del calendario lunario islamico), è stata definitivamente fissata la data del 27 ottobre in ricordo del primo storico incontro interreligioso di Assisi del 1986.

A Cosenza la Giornata Ecumenica del Dialogo cristiano-islamico è stata organizzata per la prima volta nel 2012 su iniziativa del Gruppo SAE da sempre impegnato a costruire un dialogo rispettoso e costruttivo con le diverse fedi presenti sul territorio cittadino.Consapevole dell'importanza del dialogo tra culture diverse per realizzare la giustizia e la pace,il SAE ha proposto la realizzazione della Giornata Ecumenica del Dialogo cristiano-islamico coinvolgendo, oltre alla comunità musulmana di Cosenza, anche le Associazioni Stella Cometa e MOCI.

La strada era aperta!

Quest'anno, per la prima volta, la XVI Giornata è stata organizzata in collaborazione col Gruppo di Dialogo Interreligioso per la Pace formato da rappresentanti delle comunità religiose e di associazioni presenti nell'area urbana di Cosenza.

Un bel passo avanti!

         Privacy Policy

Vai al sito del SAE nazionale
www.saenotizie.it

sito aggiornato al 19 06 2018